banner

updated 11:08 AM CEST, May 23, 2019

LA COELSANUS ESPUGNA DOMO DOPO DUE OVERTIME

Vinavil-Cipir Domodossola - Coelsanus Robur et Fides Varese 84-93

(22-18, 16-12, 19-28, 14-13, 11-22) 

La Coelsanus Varese vince a Domodossola la sua seconda partita consecutiva e continua il suo inseguimento ai playoff.

E' stata una partita durissima, come del resto lo è stata pure la vittoria casalinga della scorsa settimana contro Siena: vero che anche se la partita si è giocata contro il fanalino di coda, la Vinavil-Cipir ha cambiato completamente il suo volto in questo girone di ritorno, con allenatore e molti giocatori nuovi. Guardando i risultati delle gare disputate fin qui infatti, gli ossolani hanno dato filo da torcere a tutte le squadre che si sono presentate al Pala Raccagni.

Vittoria di carattere dunque per Varese, che come al solito si presenta incerottata alla palla a due, vista la perdurante assenza di Ferrarese, di Assui fermo da due settimane per una fastidiosissima infiammazione al tendine rotuleo e di Calzavara. L'avvio è equilibrato, con le due squadre che si affrontano a viso aperto e danno vita ad una gara a ritmo alto. Il tempo finisce 22-18 per i padroni di casa grazie ai canestri di Avanzini e Marzullo. Il secondo quarto è all'insegna della Cipir, che con un ottimo Ballabio, piazza un break di 14-4 al 6', portandosi sul 34-26. E' grazie a questo parziale che Domodossola va alla pausa lunga con un sostanzioso vantaggio di 8 punti(38-30), con la Robur et Fides che arranca e non riesce a trovare ritmo dai suoi giocatori cardine.

Al rientro dagli spogliatoi, la Coelsanus piazza il controbreak e riapre la partita: apre le danze Passerini da tre, seguito da un canestro in area di Bruno e un altra bomba di Planezio, per il 40-38 che riapre la gara. Il botta e risposta prosegue così fino al 40' e gli episodi finali decretano il pareggio alla fine dei tempi regolamentari, grazie ad un ottima difesa di Caruso su Ballabio.

Parte forte la Robur nel primo overtime portandosi sul 74-71 con una bomba del MVP Maruca, ma poi non riesce a concretizzare i possessi successivi. Domodossola ne approfitta e sorpassa nell'ultimo minuto con una bomba di Rovere. Ancora Maruca per riportare in parità la partita e ancora Rovere per i padroni di casa per la bomba della vittoria che però si spegne sul ferro. Si riparte col secondo supplementare nella stessa maniera del primo : tripla di Maruca, stavolta però viene imitato da Caruso e poi da Mercante. Varese raggiunge il suo massimo vantaggio, 87-80 a ridosso dell'ultimo minuto, può gestire il vantaggio e portare a casa una vittoria importantissima per classifica e morale. Sugli scudi Maruca, autore di 31 punti, Planezio che oltre ai suoi 14 punti , ha anche recuperato ben 17 rimbalzi e Bruno, che grazie al gioco di squadra ha realizzato 20 punti.

Attesissima la prossima sfida casalinga contro la Ma.My Oleggio per continuare a sperare di raggiungere la parte alta della classifica. 

Vinavil-Cipir Domodossola - Coelsanus Robur et Fides Varese 84-93

(22-18, 16-12, 19-28, 14-13, 11-22)

Vinavil-Cipir Domodossola: Riccardo Rovere 26 (5/10, 4/10), Riccardo Ballabio 16 (5/10, 2/4), Raffaele Marzullo 13 (4/7, 1/3), Patrick Avanzini 12 (6/10, 0/2), Daniele D'andrea 11 (3/8, 1/5), Simone Manzo 4 (2/6, 0/1), Armando Buldo 2 (1/1, 0/0), Klaudio Patani 0 (0/1, 0/2), Federico Fornara 0 (0/0, 0/0), Paolo Bellia 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 8 / 11 - Rimbalzi: 40 11 + 29 (Riccardo Rovere 11) - Assist: 18 (Riccardo Ballabio 9)

Coelsanus Robur et Fides Varese: Matteo Maruca 31 (7/13, 4/9), Lorenzo Bruno 20 (8/15, 0/0), Marco Planezio 14 (3/6, 2/9), Federico Passerini 11 (4/5, 1/4), Riccardo Caruso 6 (1/6, 1/5), Jacopo Mercante 5 (1/3, 1/4), Davide Rosignoli 4 (2/3, 0/0), Nicola Ivanaj 2 (1/3, 0/0), Giovanni Dal ben 0 (0/0, 0/0), Andrea Calzavara 0 (0/0, 0/0), Sophony Assui 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 14 - Rimbalzi: 44 13 + 31 (Marco Planezio 17) - Assist: 20 (Marco Planezio 5)

 

Last modified onLunedì, 18 Marzo 2019 11:15