banner

updated 10:56 AM CEST, Jul 28, 2020

Serie B: Befana in campo per la Coelsanus in trasferta a Vicenza

Non conosce soste il campionato di Serie B che mercoledì vede già di nuovo in campo le squadre per la prima giornata di ritorno prima, però, di una meritata pausa per l’All Star Game. La Coelsanus sarà di scena in quel di Vicenza contro una delle rivelazioni di questa stagione, soprattutto alla luce della gara vista qualche mese al Campus dove le due formazioni diedero forma a una delle più brutte gare della stagione in cui, comunque, la Robur riuscì a prevalere 70-62 con 22 punti di un tornituante Bolzonella che marchiò a fuoco il debutto dei gialloblu. Ora, dopo quindici giornate, Vicenza da brutto anatroccolo si è trasformata in un bel cigno capace di portare a casa più successi (8) che sconfitte (7) e occupa uno dei posti al sole che consentono di andare a giocarsi i playoff promozione. Settima piazza in coabitazione con Desio per i veneti cui la Coelsanus deve giustamente puntare. Allora si capisce la forte valenza di questa sfida e la grossa occasione che i gialloblu hanno davanti a loro. Vicenza precede di quattro punti la Robur e un successo contro Vicenza renderebbe molto più vicina l’ipotesi playoff. In ogni caso, un 2-0 negli scontri diretti fa sempre comodo, sia che si tratti di lotta playoff sia che si parli di salvezza evitando eventuali playout. Una vittoria esterna significherebbe anche crescita per un gruppo fragile lontano dal Campus: una sola vittoria esterna in questo campionato alla seconda giornata contro il fanalino di coda Moncalieri. Al di là di qualsiasi volo pindarico, la semplice salvezza si costruisce andando a vincere qualche partita fuori casa, altrimenti vi sarà da sudare fino al 23 aprile per evitare quei playout che oggi lambiscono la Robur con l’ultima pagliuzza oggi in mano a quella Firenze battuta sabato sera in casa.

Vicenza è formazione che poggia fortemente sui propri lunghi con Nobile top scorer a 14,6 di media più 7,2 rimbalzi che sta riscattando l’opaca scorsa stagione in terra toscana. Assieme a lui i due fratelli Campiello con Andrea terzo miglior marcatore a 12,3 di media. Positiva anche la stagione del play Pasqualin mentre sarà da tenere d’occhio l’ex Sangiorgese Valesin: 13,7 punti col vizietto del tiro pesante (39% da tre). Quella della Befana sarà una sfida ostica, magari dura sotto i cristalli, ma solo attraverso una vittoria questa Coelsanus può crescere. Altrimenti, bisogna sempre dare un occhio dietro alle spalle.