banner

updated 3:21 PM CEST, Sep 18, 2020
Francesco A.

Francesco A.

U14 Robur: pesante sconfitta a Bergamo

Bluorobica Bergamo-Robur et Fides: 90-65 (20-19; 52-32; 70-59).

Arriva il secondo ko in campionato per la Robur 2006 contro i pari età targati Bluorobica.

È buono l’avvio dei ragazzi di coach Pagani che nei primi 5 minuti di partita fanno la voce grossa e si portano subito avanti di una decina di lunghezze, ma prima ancora della fine del primo periodo i padroni di casa rientrano e grazie ad una bomba sulla sirena riescono anche a portarsi avanti nel punteggio (20-19 al 10’).

Purtroppo la fine del primo periodo è solo il preludio di quello che accadrà nel quarto successivo, nel quale i padroni di casa travolgono i roburini e si portano avanti di ben 20 lunghezze (52-32 al 20’).

Il terzo periodo vedo la reazione dei gialloblu che si portano sul meno 10, ma al 30’ le energie sono ormai terminate e il divario si dilata nuovamente fino all’80-65 finale.

Come già visto nelle uscite precedenti bisogna sistemare qualcosa in difesa, sono sempre troppi i punti concessi dai nostri ragazzi, che subiscono spesso la velocità 1vs 1 degli avversari e che regalano troppi palloni in fase di ripartenza, concedendo così punti facili. 

Ci sarà tempo questa settimana per lavorare e cercare di ritornare subito alla vittoria Sabato a Brescia.

Bluorobica Bergamo: Beltrami 11, Zana 7, Adami 19, Naspoli 11, Carparelli 3, Bellini 4, Stucchi, Cereda 19, Bencetti, Bolis 7, Magnani 2, Leoni 7. All. Longano-Baresi

Robur et Fides: Galli 2, Capellaro 2, Santinon 2, Poli 4, Tomasini, Carità 10, Brega, Cosma, Rotoni 2, Assui 19, Scodeggio 11, Stucchi 13. All. Pagani-Abbiati

U14 Robur: vittoria interna contro Tigers Milano

Robur et Fides- Tigers Milano: 87-61 (24-16; 51-36; 73-53)

Altra partita di luci e ombre per i nostri 2006.

È arrivata infatti la quarta vittoria in campionato su 5 partite disputate, ma il match ha evidenziato alcune carenze, sopratutto difensive dei roburini: sono sicuramente troppi infatti i punti subiti, in particolare nei primi due quarti. La poca attenzione e solidità difensiva costringe i ragazzi di coach Pagani a dover segnare molto e sopratutto a giocare sempre contro una difesa schierata e aggressiva, senza poter trovare spazi in contropiede, arma fondamentale per i giocatori gialloblu. 

Nonostante questi problemi la maggior qualità tecnica dei giocatori gialloblu ha permesso di portare a casa la vittoria, ma servirà qualcosa di più per poter espugnare Bergamo nel match di Sabato contro Bluorobica, squadra ancora a punteggio pieno.

Robur et Fides: Galli 2, Capellaro 5, Santinon 2, Borghesi, Carità 6, Brega 6, Cosma 12, Girardi 2, Assui 15, Scodeggio 18, Schifano 12, Poli 7. All. Pagani-Abbiati

Tigers Milano: Da Amici, Cossu 2, Corno, Santacroce 5, Romano 17, Fierro 15, Ciccacci 4, Cuomo, Empalmado, Withanage 2, De Nigris 4, Basso 12. All. Minoggio

V^ Torneo Internazionale Bambini a Canestro: ottimo sesto posto per gli Aquilotti 2009

Si conclude per i nostri Aquilotti 2009 con un ottimo sesto posto su 32 squadre, il torneo internazionale “Bambini a canestro”, svoltosi tra le mura amiche dal 31 Ottobre al 3 Novembre.

I nostri bambini sono stati i primi a scendere in campo e nella giornata di Giovedì 31 ottobre, durante la quale hanno avuto la meglio su Aosta e sugli amici del Varese Young Eagles, ipotecando così il passaggio del girone. Il giorno successivo è stata la volta del big match contro l’FC Barcelona, valevole per il primato nel girone. I piccoli gialloblu sono scesi in campo subito determinati e, conducendo per tutta la partita, hanno portato a casa il terzo successo consecutivo. Il terzo giorno è stato il momento degli ottavi e dei quarti di finale: agli ottavi è arrivata la vittoria contro Gallarate grazie ad un’ottima prestazione corale, mentre ai quarti è arrivata la prima sconfitta, contro Cantù, formazione che vincerà poi il torneo. Domenica 3 Novembre si sono svolte le ultime due partite, per decidere il piazzamento finale. La prima ha visto i nostri miniatleti avere la meglio sulla prestigiosa formazione della Reyer Venezia, ottenendo così il pass per la finale quinto-sesto posto. L’ultima partita vede come avversari i bambini provenienti da Bologna targati BSL. La partita è combattutissima e vede i piccoli roburini autori di una clamorosa rimonta nell’ultimo quarto, ma un canestro bolognese a 6 secondi dal termine manda le squadre all’overtime. Ai supplementari la vittoria è andata per un solo punto proprio alla formazione ospite.

Questo il riassunto di una 4 giorni di partite che ha visto i nostri ragazzi ottenere un ottimo piazzamento in un torneo di altissimo livello e giocare grandissime partite contro avversari davvero notevoli. Quel che però più conta è stata l’esperienza vissuta dai nostri bambini fuori dal campo: i ragazzi e le loro famiglie hanno infatti ospitato la formazione straniera dell’Alba Berlino, creando legami e amicizie, nonostante i limiti linguistici. Questo torneo è stato quindi per i nostri ragazzi un’occasione di crescita dentro, ma soprattutto fuori dal campo, che ci auguriamo resti nei loro cuori e nelle loro teste per sempre.

Complimenti a: Pietro G., Pietro C., Nicolò, Alessandro, Jacopo, Giacomo, Riccardo M., Martino, Tommaso, Filippo, Mattia, Maël, Riccardo A. e Andrea.

U14 Robur: netta vittoria a Cremona

Vanoli Basket-Robur et Fides: 41-96 (12-17; 24-44; 31-74)

Si rialza subito la Robur Under 14 dopo la sconfitta in casa con Desio.

Partita non facilissima, sopratutto nei primi due quarti, nonostante il punteggio dica diversamente.

Il primo quarto dei roburini è caratterizzato da poca grinta e poca attenzione, mancanze sfruttate a pieno dalla formazione padrone di casa che nonostante un netto divario tecnico e fisico, resta aggrappata nel punteggio (12-17 al 10’).

Nel secondo periodo i gialloblu riescono a prendere le distanze solo grazie ad Assui, che si carica tutta la squadre sulle spalle, in particolare facendo un grande lavoro sotto canestro (20 punti e 15 rimbalzi per lui già al 20’, concluderà con 21 punti e 21 rimbalzi in soli 20’ di utilizzo).

Nel terzo periodo il punteggio si dilata definitivamente, permettendo così a coach Pagani di dare spazio e minuti a tutti i componenti della squadra.

La partita ha evidenziato ancora troppi errori e cali di concentrazione, problemi sicuramente da eliminare per poter stare al passo con le migliori formazioni del campionato. 

Vanoli Cremona: Zanetti, Zovadelli, Rinaldi  6, Antonioli, Zazzari, Soana, Dautis 4, Salomoni 2, Russo 13, Codazzi, Pedretti 12, Cazzanti 4. All. Coccoli 

Robur et Fides: Capellaro 7, Borghesi 4, Tomasini 12, Carità 7, Brega 4, Cosma 4, Rotoni 1, Girardi 11, Assui 21, Scodeggio 7, Stucchi 14, Poli 4. All. Pagani-Abbiati

Subscribe to this RSS feed