banner

updated 7:17 AM CEST, Oct 19, 2020
Super User

Super User

UNA ROBUR CORIACEA SI ARRENDE SOLO NEL FINALE A BERNAREGGIO: 75-67

Secondo giornata della Supercoppa Centenario e la Robur sfodera una signora prestazione al cospetto di una delle corazzate della prossima serie, ovvero Bernareggio. I gialloblu sono rimasti in contatto praticamente tutta la partita giocando spalla a spalla con la formazione di coach Cardani con punteggi di assoluto equilibrio: 16-18 al 10′ con un buon impatto di Calzavara (7 punti), poi 30-26 al 17′, 38-35 al 22′, 50-49 al 29′ con un piazzato di Maruca fino alla parità a quota 56 al 32′. Da qui inizia l’allungo, se così possiamo definirlo, di Bernareggio che al 36′ conduce 59-56, ma lo strappo arriva solo nel finale con l’allungo sul 70-63 a -81″ che indirizza la gara. Cambi da bilancino da parte di coach Saibene con tutti gli effettivi a disposizione che giocano 20′ a evidenziare come la Coelsanus stia più cercando la migliore condizione fisica generale che non la prestazione pura.
Degna di segnalazione la prova di Calzavara che raccoglie 18 punti con 11/15 ai liberi e ben 9 falli subiti per un complessivo 21 di valutazione. Con questa seconda sconfitta la Coelsanus dice addio alle speranze di passaggio al turno successivo dove passa solo la prima del girone. Bernareggio è ovviamente in corsa per staccare questo pass e, con ogni probabilità, risulterà decisivo lo scontro diretto di settimana prossima contro la Sangiorgese per vedere quale formazione centrerà la qualificazione alla seconda fase.

 

Tabellino
Vaporart Bernareggio – Coelsanus Varese 75-67
 (34-33)
Bernareggio: Giorgetti, Aromando 14 (6/12), Pirola, Ghedini, Tsetserukou 9 (3/3), Laudoni 19 (5/11, 1/3), Baldini 5 (1/4, 1/2), Todeschini 8 (2/6, 1/1), Quartieri 15 (3/5, 2/7), Diouf 4 (2/5), Ka 1, Radchenko ne. All. Cardani.
Varese: Brambilla 8 (2/6, 0/1), Assui 4, Jaquinta (0/1), Maruca 11 (2/5, 1/4), Calzavara 18 (2/4, 1/1), Ivanaj ne, Trentini 9 (2/6, 0/3), Antonelli 5 (1/4, 1/4), Hidalgo 4 (1/2, 0/4), Albique (0/3), Allegretti 8 (4/5, 0/3), Gergati ne. All. Saibene.

 

Matteo Gallo - VareseSport

TROPPE ASSENZE, LA ROBUR SI ARRENDE ALLA SANGIO: 59-75

Varese – Riparte il motore anche della serie B con la Supercoppa di basket che vede esordire la Coelsanus subito con un derby contro la Sangiorgese. Tanti assenti nelle fila gialloblu – Ivanaj, Calzavara, Iaquinta, Antonelli e Assui con questi ultimi nei 12 ma che con ogni probabilità non verranno utilizzati. Seguiamo insieme l’esordio di coach Saibene.
Doverosa premessa: troppe le assenze in casa gialloblu per dare un effettivo peso allo scarto finale contro una Sangiorgese che è già parsa squadra coesa come sono sempre state le squadre allenate da coach Quilici. E’ parso evidente il gap sotto canestro, ma la Coelsanus ha stabilmente giocato senza lunghi di ruolo viste le assenze di Assui e Iaquinta mentre Antonelli è stato in campo 8′, ma in evidenti condizioni di difficoltà. Ovvio che i soli 59 punti a referto parlano di problemi di produzione offensiva con il solito Allegretti a fare reparto (9 rimbalzi, 9 falli subiti e 9/9 ai liberi), ma spunti interessanti giungono da Hidalgo che non è dispiaciuto al primo assaggio con la categoria dopo l’ottima annata al piano di sotto a Gallarate. C’è molto da lavorare in casa Robur, ma l’esordio in campionato dista ancora un mese: tutto il tempo possibile per sistemare i dettagli che oggi appaiono sbiaditi.

 

LA DIRETTA

PRIMO QUARTO

Allegretti ha il privilegio di siglare i primi punti dopo la lunga assenza dalle tavole dopo un fallo subito: 2/2 ai liberi per il 2-0 iniziale. L’ala varesina capitalizza il secondo fallo di Toso in un inizio frammentato: Dushi dalla lunetta sigla il 4-4 del 3′. Robur che cerca di accelerare il gioco e attaccare in transizione: Albique e Maruca portano a casa falli e liberi per il 7-7 del 5′. Ltc che approfitta dell’assenza di lunghi varesini per trovare punti preziosi con Dushi, poi Hidalgo con un piazzato perfetto dalla media ristabilisce la parità: 11-11 al 7′. Gara sempre equilibrata e punteggio in assoluto equilibrio: Hidalgo dalla lunetta sigla il 16-14 del 9′.

SECONDO QUARTO

Berra protagonista in avvio: prima stoppa Trentini lanciato a canestro, poi sul rovesciamento di fronte va a colpire con un tiretto dal cuore dell’area per il 18-20 del 12′. Trentini spende già il suo terzo fallo e Saibene manda in campo Antonelli con la Ltc che prende le redini del match: Bianchi dai 6,75 trova la tripla del 22-27 al 14′. Botta e risposta dall’arco, poi Bianchi guida un paio di contropiede vincenti e al 16′ gli ospiti conducono 27-34. Sangiorgese che ha più fisico da mettere in questa gara e la Coelsanus soffre sotto canestro: da una serie di rimbalzi offensivi e di tocchi Seba Bianchi esce col canestro del 29-38 al 18′. Bianchi sale a quota 13 mentre la Robur fatica a creare gioco con la palla che rimane ferma e, inevitabilmente, si cercano soluzioni individuali: 30-43 a -49″.

TERZO QUARTO

Inizio importante della Robur che costruisce un parziale di 6-2 nei primi 2′ frutto di buone scelte e recuperi: 38-45 con schiacciata in campo aperto di Allegretti. La Ltc, però, non si spaventa: con razionalità costruisce possesso dopo possesso e con Berra sigla dal cuore dell’area il 40-53 del 24′. Errori in serie nella parte centrale del periodo con la Coelsanus che rimane a distanza di sicurezza e al 27′ Berra in entrata lucra due liberi: 40-55. Si segna col contagocce, ma è la Ltc ad andare via con un filo di gas: Dushi da sotto sigla il 43-57 a poco meno di 1′ dalla fine del quarto.

QUARTO QUARTO

Robur che inizia con due palle perse l’ultima frazione e Saibene chiama subito time out: 46-59 al 31′. Coelsanus che lascia qualche buona iniziativa sul ferro, poi trova due buone iniziative di Trentini e al 34′ risale sul 53-63. La difesa gialloblu continua a graffiare e costringe a un’infrazione di 24″ gli ospiti, ma ciò che manca è la continuità offensiva con parecchie azioni lasciate incompiute: 53-65 al 36′. Ltc ferale nei momenti che contano: palla spesso vicino a canestro convertita in punti facili che chiudono la contesa. Sul 53-71 del 38′ siglato da Dushi si chiude formalmente la gara con la Ltc che porta a casa i primi due punti in Supercoppa.

Tabellino
Coelsanus Varese – Ltc Sangiorgese
 59-75 (16-16, 32-43, 46-57)
Varese: Allegretti 17 (4/7, 0/1), Maruca 11 (3/4, 1/5), Hidalgo 13 (2/3, 2/6), Trentini 11 (5/8, 0/5), Antonelli (0/1, 0/1), Albique 2 (1/2, 0/1), Gergati 3 (0/4, 1/3), Assui ne, Macchi (0/2 da 3), Magugliani 2 (1/1, 0/1), Sorrentino (0/1, 0/1). All. Saibene.
Sangiorgese: Artuso (0/2, 0/3), Malkic 2 (1/1, 0/4), Fragonara 3 (1/1, 0/1), Baggi 2 (1/2), Dushi 10 (4/5), Cassinerio 2 (1/1), Bianchi 16 (4/6, 2/2), Bargnesi 3 (0/1, 1/2), Berra 15 (5/7, 1/3), Codato 4 (2/2), Picarelli 12 (4/7, 0/2), Toso 6 (3/3). All. Quilici.

 

Matteo Gallo - VareseSport

Partecipazione alle partite della Serie B

Al via sabato 10 ottobre alle ore 20:45 il primo appuntamento ufficiale con la Supercoppa contro Sangiorgese!
Purtroppo i posti a sedere saranno solamente 70, per provare prenotare un posto scrivi una mail a:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
I tifosi ospiti dovranno richiedere i biglietti alla propria società di appartenenza
 
Il prezzo del biglietto è 5€ per gli adulti e gratuito per tutti i ragazzi sotto i 18 anni.
 
Si raccomanda a tutti i partecipanti di indossare sempre la mascherina e mantenere le distanze di sicurezza nelle modalità che verranno indicate nei manifesti esposti.
 

Robur et Fides, basket senza frontiere

Sono oltre 4000 i chilometri che separano Varese dalla cittadina di Boop, uno dei tanti comuni che compongono la capitale senegalese di Dakar. Qui si svolge quotidianamente l’attività di diverse scuole di pallacanestro, a cui le nostre sezioni basket e minibasket si sono avvicinate qualche anno fa tramite la famiglia Ba, i cui figli hanno militato in entrambe le categorie. Le bellissime fotografie arrivateci questa mattina testimoniano appieno quanto il nostro piccolo supporto possa aiutare bambini e ragazzi a crescere con l’aiuto della palla a spicchi anche al di fuori dei confini delle nostre palestre.

WhatsApp_Image_2020-10-02_at_08.43.05_1.jpegWhatsApp_Image_2020-10-02_at_08.43.06.jpeg

Il materiale tecnico inviato, sarà, infatti, certamente utile alla pratica di uno sport che, per nostra filosofia, va ben oltre il rettangolo di gioco. Siamo certi che, di riflesso, i sorrisi di questi giovani cestisti africani saranno capaci di far riflettere sull’importanza di un gioco che, come nessun altro, abbatte qualsiasi tipo di barriera nell’intento di raggiungere insieme un obiettivo comune.

WhatsApp_Image_2020-10-02_at_08.43.05.jpegWhatsApp_Image_2020-10-02_at_08.43.06_1.jpeg

Subscribe to this RSS feed