banner

updated 11:08 AM CEST, May 23, 2019
Gian Marco

Gian Marco

Secondo posto di prestigio per gli esordienti nel Trofeo Orrigoni

Fine settimana decisamente positivo quello del gruppo esordienti, impegnato nel Trofeo Internazionale Memorial Luigi Orrigoni, disputatosi, a partire dalla mattinata di venerdì, nelle palestre di Daverio, Mornago ed Azzate. Ben 6 le partite giocate dai ragazzi guidati in panchina dagli istruttori Zanzi e Balzaretti, tutte molto utili visto l’elevato livello tecnico delle avversarie. La bruciante sconfitta di misura nella gara d’esordio con gli ospiti di Olimpia Lubiana viene subito archiviata grazie alle successive vittorie con Blu Orobica Bergamo e, soprattutto, Aurora Desio, che portano, grazie al favore della classifica avulsa, al primo posto nel girone blu, che consente ai gialloblu di accedere ai quarti di finale. L’inaspettato ma meritatissimo risultato dà un’ulteriore svolta positiva al torneo, come testimonia la super prestazione del primo tempo con Azzurra Trieste, il cui veemente tentativo di rimonta è respinto per mezzo di una solidissima reazione nel quarto conclusivo. Fra la Robur e la finale c’è, però, di mezzo un derby con i cugini di Pallacanestro Varese, squadra finora sempre indigesta ai 2007. L’equilibrio che si protrae fino all’intervallo lungo viene rotto da uno strepitoso secondo tempo, caratterizzato dal break di inizio terzo quarto e da una difesa che si rivela molto spesso insuperabile. Davanti ad un palasport gremito in ogni ordine di posto, i giovanissimi roburini giocano una convincente finalissima anche con la quotatissima Mini Olimpia Milano, rimanendo sempre in partita nonostante l’attuale differenza di valori in campo. I complimenti vanno a Samuele, Axel, Marco B., Filippo F., Filippo C., Lorenzo, Thomas, Marco R., Giorgio, Pietro e Francesco oltre che ai più piccoli Luca e Stefano, scesi in campo con la faccia giusta nonostante la minore età. Grande riconoscimento va, come sempre, alle famiglie che hanno ospitato i piccoli atleti sloveni, rendendo ancor più costruttiva ed indimenticabile l’esperienza anche dei propri figli. Un grazie va anche alle società PVL Luino e Minibasket Play Gavirate, che hanno permesso ai bravissimi Leonardo e Gabriele di poter prendere parte a questa avventura. L’abbraccio più grande va, però, riservato a Cecilia, infortunatasi nell’allenamento di mercoledì e, perciò, impossibilitata a scendere in campo in un torneo per lei molto sentito: la presenza ed il suo apporto non sono, però, mai mancati, a conferma della fantastica alchimia fra tutti i componenti della squadra. Ottime, quindi, le impressioni destate da un gruppo che si affaccia al settore giovanile.

Girone Blu: ROBUR - LUBIANA 39-40, ROBUR - BERGAMO 52-30, ROBUR - DESIO 46-34

Quarto di finale: ROBUR - TRIESTE 44-35

Semifinale: ROBUR - VARESE 44-34

Finale: ROBUR - MILANO 31-55     

Il Campus chiude la pratica salvezza espugnando il campo di Cabiate

SERIE D REGIONALE - PLAYOUT 8

CABIATE - CAMPUS 78-88 dts (14-20; 20-23; 17-16; 21-13; 6-16)

Il Campus chiude la pratica salvezza sbancando il caldissimo campo di Cabiate dopo 45 minuti di autentica battaglia. Primo tempo tutto di marca gialloblu, con Cabiate che, però, rimane in scia soprattutto per merito di Orsenigo. Il capitano dei comaschi è il protagonista principale al rientro dagli spogliatoi ma a lui rispondono Dao e Schieppati, che con grinta e punti tengono avanti la Elmec, che è bravissima a respingere anche gli assalti dei padroni di casa nel periodo finale. Questo, però, fino a 30 secondi dal termine, quando allo 0/2 di Calzavara dalla lunetta segue il 2/2 di uno scatenato Rho. Sul successivo possesso, Cabiate spende fallo su Mottini ma anche lui fallisce entrambi i tentativi. I padroni di casa trovano una bomba da distanza siderale ancora con Rho ed impattano sul 72 pari a 3 secondi e mezzo dalla conclusione. Il Campus costruisce un’ottima soluzione per il piazzato di Mottini dal mezzo angolo ma il tiro viene respinto dal ferro ed il verdetto rimandato ai supplementari. Nei 5 minuti aggiuntivi è, però, lo steso Mottini a rifarsi con gli interessi ed a prendere per mano i compagni per condurli oltre l’ostacolo con 7 punti pesantissimi, a cui si aggiungono le segnature di Calzavara e Campanale che, nonostante qualche altro giro a vuoto dalla lunetta, valgono la salvezza. Si conclude, così, una stagione parecchio travagliata, comunque positiva per la crescita costante dei ragazzi. Infortuni, assenze ed addii non hanno certo aiutato ma i giovani gialloblu sono stati molto bravi nel dare un volto alla squadra soprattutto nei momenti di difficoltà.

CABIATE: Orsenigo 24, Bianchi 4, Minotti 2, Gafforelli 7, Beretta 8, Pozzi 12, Tagliabue 3, Nobili ne, Busnelli 2, Castiglioni 1, Rho 13. All. Allievi

CAMPUS: Garagiola 5, Bardelli 4, Campanale 8, Mottini 21, Calzavara 18, Calcagni 5, Schieppati 11, Gianfrate ne, Dao 9, Civelli ne, Scaltritti 5. All. Natola

Il Campus compie il primo passo verso la salvezza

SERIE D REGIONALE - PLAYOUT 8 (GARA 1) CAMPUS - CABIATE 91-68 (27-21; 28-15; 19-17; 17-15) Il Campus si aggiudica con autorità gara 1 del primo turno playout con Cabiate, che tiene botta fin sul 29 pari di metà secondo quarto ma poi non riesce ad arginare la strepitosa prestazione offensiva dei gialloblu. Calzavara e Calcagni si mettono subito in moto nei primi 10 minuti ma una difesa troppo poco aggressiva non consente alla Elmec di ampliare maggiormente il divario alla prima sirena. Gli ospiti prendono fiducia e riagganciano, come detto, a metà del secondo quarto, costringendo coach Natola al timeout. I varesini rientrano in campo con altro piglio e ai due terminali offensivi si aggiunge anche Garagiola, che con due bombe pesantissime da il via alla prima vera fuga della gara. Sul 55-36 dell’intervallo i discorsi sembrano già potersi chiudere e il Campus è oltremodo bravo a mettere la giusta intensità anche al rientro degli spogliatoi, scappando sul +27. Cabiate, però, non molla e, anche grazie a qualche giocata di grande energia, torna prepotentemente in scia. Campanale è, però, uomo chiave nel momento di difficoltà contro la zona ospite, con rimbalzi offensivi converti in canestri e assist per i dardi di un ispiratissimo Calcagni. Ottima anche la prestazione difensiva di Schieppati e la doppia cifra di Mottini, che realizza i punti che fanno scorrere i titoli di coda sull’incontro. Gara 2 è in programma mercoledì 1 maggio: l’obiettivo è, chiaramente, quello di chiudere i conti per concentrarsi sulla Coppa Italia dell’under 18. CAMPUS: Garagiola 13, Bardelli 2, Campanale 10, Mottini 11, Calcagni 29, Calzavara 23, Schieppati 3, Sassi, Gianfrate, Scaltritti. All. Natola CABIATE: Orsenigo 16, Bianchi 2, Minotti, Gafforelli 6, Beretta 22, Sannino 5, Tagliabue 4, Nobili, Busnelli 2, Castiglioni, Rho 11. All. Allievi

Al via la missione salvezza del Campus, che si riprende il fattore campo dopo il ko di Gavirate

SERIE D REGIONALE - GIRONE B

Il Campus cambia il proprio scenario playout nell’arco di una settimana. Nella penultima giornata di stagione regolare, i ragazzi di Natola cedono il passo sul campo di Gavirate nonostante 3 quarti di sostanza. Il periodo finale è, però, tutto di marca biancoverde, con l’ex Moretti che si prende la squadra sulle spalle nel momento decisivo. La sconfitta maturata sul campo della Marelli&Pozzi fa scendere di una posizione i gialloblu, costringendoli virtualmente ad un primo turno salvezza senza fattore campo. A ciò si aggiunge anche l’infortunio al ginocchio di Dal Ben, che va, purtroppo, ad aggiungersi alla già lunga lista di indisponibili. Nulla è, però, matematicamente definito con ancora una giornata da disputare, nella quale la Elmec riceve la già terza classificata Settimo Milanese. Dopo un quarto e mezzo di sostanziale equilibrio, è il parziale dei varesini a dare un segnale importante prima dell’intervallo lungo. Settimo subisce il colpo e nella ripresa viene messa alle corde dal Campus, che chiude la partita ma deve ancora attendere il risultato del match tra Bollate e Gavirate. Ai milanesi, sempre sotto nei parziali intermedi, riesce il guizzo finale ed il +2 vale la conquista del vantaggio del campo per il Campus, la cui missione salvezza partirà alle 21.15 di domenica 28 aprile. L’avversario sarà Cabiate, dodicesima nel giorne C e sicuramente priva, anche per gara 2 del 1 maggio, del bomber Silva, che dovrà scontare ancora 2 giornate di squalifica.

GAVIRATE - CAMPUS 77-67 (20-28; 17-16; 17-15; 23-8)

GAVIRATE: Bologna, Carcano 4, Moretti E. 27, Conti 6, Gottinger, Ferretti, Gianoli 12, Cagnone 1, Pastore 12, Olivetto 6, Drago 7, Marotta 2. All. Di Rico

CAMPUS: Paloschi 8, Garagiola 8, Bardelli 6, Campanale 7, Calzavara 24, Calcagni 2, Sassi 8, Gianfrate, Dao 2, Civelli, Scaltritti 2, Dal Ben. All. Natola

CAMPUS - SETTIMO 68-41 (21-17; 17-14; 15-4; 15-6)

CAMPUS: Paloschi 7, Garagiola 10, Bardelli 10, Campanale 1, Mottini 8, Calzavara 25, Calcagni 3, Schieppati, Sassi 2, Civelli, Scaltritti 2. All. Natola

SETTIMO: Marangoni 11, Daverio 4, Benfenati, Secchi F., Cogliati 4, Moia 2, Antonini L. ne, Secchi R., Ciolina 4, Grassi 4, Colombo 7, Caselli 3. All. Antonini M.

Subscribe to this RSS feed