banner

updated 1:28 PM CET, Dec 6, 2019

U16 top sconfigge all'ultimo respiro la capolista Cermenate

Campus Varese - Virtus Cermenate 65 - 63

Sono i vicecampioni in carica della Lombardia a far visita ai ragazzi del 2004. Ancora imbattuti nel girone top rappresentano una sfida difficilissima da superare. Il piglio però è quello giusto. Il primo parziale è di marca roburina, un 11 - 1 fatto di determinazione e precisione nelle scelte. Cermenate però è squadra vera, e non si fa certo intimorire dalla partenza razzo dei varesini, tornando a meno 4. Nuovamente uno scatto robur riporta i nostri vicino alla doppia cifra di vantaggio. Ancora Cermenate risponde, e sulla sirena del secondo quarto arriva ad uno solo punto di distanza. Nel terzo quarto gli ospiti scappano. Sembra il culmine della rimonta, che si prolunga verso un più 10 che pare indirizzare la partita. I 2004 di casa però non ci stanno, rosicchiano 4 punti nel finale di terzo quarto e danno tutto quello che gli rimane in corpo per raddrizzare le sorit della gara. Il quarto periodo vede una difesa che sale di livello ed un attacco che acquista sicurezze. È più 2 con 24 secondi da giocare, palla in mano. I nostri effettuano ordinatamente la rimessa e scappano dall'ovvio e giusto tentativo degli ospiti di fare fallo per bloccare il cronometro e recuperare la palla. Per una dozzina di secondi la fuga è perfetta, poi un giocatore ospite riesce a commettere fallo. Un gesto assolutamente non violento, che ha il solo intendo lecito di arrestare lo scorrere inesorabile dei secondi. L'arbitro incredibilmente non ravvisa il fallo e Cermenate con un contropiede 1 contro 0 impatta la partita. Dopo qualche legittima protesta, i nostri si dimenticano velocemente della topica arbitrale, in una partita così tirata tutti sbagliano e soffermarsi su un errore è quanto di più sbagliato possa esserci. L'attenzione è tutta rivolta su come fare il canestro per portare a casa la partita. Le indicazioni sono poche e precise, l'esecuzione molto ben compiuta e impreziosita da quella determinazione senza la quale è difficile ottenere risultati. Più 2 e palla in mano agli avversari. L'ultima rimessa produce un tiro da tre punti centrale con molta pressione difensiva, il rimbalzo è gialloblu. Si può festeggiare, consci che dall'indomani la testa sarà già propiettata al prossimo passo in avanti da compiere.

Campus: Carù 6, Casazza, Felisari, Fusiello 14, Jonuzi 11, Modesti 14, Pietrocola 2, Salerno 3, Santinon 11, Trentini 4, Zanzi

Cermenate:Caccia 2, Cairoli A. 2, Cairoli L. 13, Carioni 13, Caspari 20, Fiorentini, Fumagalli 8, Mezzocatto, Oralndo 2, Russo 4, Sangare 1, Verga

Last modified onVenerdì, 15 Novembre 2019 14:30