banner

updated 7:17 AM CEST, Oct 19, 2020

Robur vittoria corale a scacciare i fantasmi contro Monfalcone: 83-76

Varese - La Coelsanus recupera gli infortunati Allegretti e Gergati per la delicata sfida interna contro i friulani di Monfalcone. Giunti sotto il Sacro Monte senza i lunghi Colli e Medizza, Monfalcone ha vinto la battaglia sotto i cristalli, ma ha perso la guerra con la Robur brava anche a sfruttare un quintettone con Allegretti, Gatti e Di Ianni insieme in campo a dare solidità difensiva e profondità in attacco. Ne deriva un successo veramente corale con 6 giocatori in doppia cifra e una prova per larghi tratti sicura: quella sicurezza e fiducia che i gialloblu devono recuperare e solo i successi possono restituirla. Intanto, la contemporanea sconfitta di Soresina permette alla Robur di abbandonare l’ultimo posto della classifica: piccoli passi, ma preziosi.

LA DIRETTA
Primo quarto
Inizio difficile in difesa per la Coelsanus che perde sempre negli uno contro uno i rispettivi avversari e al 2′ siamo sul 2-8 con unico cesto in svitamento di Allegretti. Robur che arriva sul 9-10 trainata da un paio di guizzi di Ferrarese, ma è sempre l’aspetto difensivo a mancare: 100% al tiro per Monfalcone e 11-16 al 4′ con bomba di Bonetta. Robur che segue alla perfezione in attacco e sfrutta appieno la pericolosità di Allegretti in post basso: 19-16 al 6′. E’ l’atteggiamento ad essere diverso per una Robur che attacca con più cattiveria e lucidità l’area: Ballabio entra sfruttando i blocchi e segna il 25-20 prima di farsi male atterrando. E’ il 9′ e il play esce dal campo comunque sulle sue gambe.

Secondo quarto
La Robur parte a zona 2-3 in questo periodo, ma sono gli errori offensivi a pesare di più con Monfalcone che mette la freccia con tripla di Schina M. e un libero di Casagrande: 25-27 al 12′. Allegretti è punto di riferimento per i gialloblu oltre ad arpionare parecchi rimbalzi, Ballabio sa essere pungente, ma la Robur paga sempre a caro prezzo le disattenzioni difensive: Casagrande arriva indisturbato al ferro per il 33 pari del 15′. Allegretti mette a segno la bomba che vale già i suoi punti numero 14, poi la Robur chiude anche un paio di buone difese, ma non riesce ad approfittarne e allora Zambon converte un rimbalzo offensivo nel 36-35 del 18′. Gara piacevole e sempre a contatto fra le due formazioni: Ballabio segna il nuovo +3 al 19′, Scutiero sfrutta una ingenuità di Gatto per capitalizzare un gioco da 3, ma la Robur piazza un parziale di 4-0 che la tiene avanti all’intervallo: 44-40.

Terzo quarto
Padroni di casa che eccedono nelle scelte individuali in avvio di frazione mentre Monfalcone mette a segno una bomba con Bonetta: 44-43 al 22′. I friulani sbagliano un paio di scelte e Allegretti punisce una difesa morbida dalla rimessa: 48-43 al 24′. La Coelsanus continua a poggiare il gioco su Allegretti: da quel post basso nascono praticamente tutte le azioni dei gialloblu che al 26′ toccano il massimo vantaggio sul 52-45. Casagrande si carica sulle spalle Monfalcone e con 5 punti filati la riporta sotto: 54-50 al 28′. Quasi sulla sirena arriva il massimo vantaggio con una bomba di Gatti a suggellare un bell’assist di Ferrarese: 59-50 che viene subito corretto da 2 liberi di Bonetta su fallo di Di Ianni.

Quarto quarto
La Robur prova a scappare: seconda bomba filata di Gatti e 62-53 al 31′. Un minuto dopo è +12: Ferrarese si arresta sull’arco centralmente per il 65-53. Coelsanus che spende troppi falli ed è già in bonus al 33′: Monfalcone ringrazia e con Casagrande arriva sul 67-57 con 2 liberi. Sempre Casagrande porta a -8 i suoi, ma la Coelsanus pesca in angolo al termine di una buona azione Gatto e l’ala timbra da 3: 70-59 al 34′. Il volume difensivo di Monfalcone sale e la Robur fatica a trovare spazi: 72-64 al 36′. Al 37′ Casagrande perde le staffe e si prende un tecnico: 75-64 prima che lo stesso Casagrande faccia 1/2 dalla lunetta per il 75-65. Ballabio entra e sembra chiudere la gara, poi la Robur subisce 4 punti in pochi secondi rea anche una persa praticamente sulla rimessa: 77-69 al 38′. Altra palla persa sulla pressione di Ballabio e Bonetta fa 2/2 dalla linea per il 79-73 a -85″. Ballabio si mangia un’entrata, Matteo Schina mette i brividi dall’arco col 79-76 a -56″, poi ci pensa Allegretti: penetrazione prima, due liberi dopo per il decisivo 83-76 a -31″.

Tabellino
Coelsanus Varese – Falconstar Monfalcone 83-76 (23-25, 44-40, 59-52)
Varese: Gatti 11 (1/2, 3/5), Gergati (0/1, 0/1), Di Ianni 10 (4/5, 0/5), Resemini, Trentini ne, Ballabio 14 (4/10, 1/1), Allegretti 23 (7/11, 1/3), Alesina ne, Gatto 13 (2/3, 3/6), Ferrarese 12 (3/3, 1/6), Caruso (0/1 da 3). All. Garbosi.
Monfalcone: Soncin ne, Gobbato ne, Schina A. 8 (3/7, 0/1), Zuccolotto ne, Giustolisi 2 (1/2), Bonetta 12 (1/6, 2/6), Schina M. 6 (0/4, 2/5), Scutiero 14 (5/5, 1/10), Cossaro 2 (1/2), Casagrande 21 (5/8, 2/6), Zambon 11 (4/5). All. Tomasi.

Matteo Gallo da VareseSport