banner

updated 3:21 PM CEST, Sep 18, 2020

SOLO 20 MINUTI NON BASTANO: LA COELSANUS ESCE SCONFITTA DAL PALABASLETTA

Elachem Vigevano - Coelsanus Robur et Fides Varese 93-59 (22-21, 20-22, 24-5, 27-11)

Pesa sulle teste come un macigno la sconfitta della Coelsanus a Vigevano anche se al cospetto di una delle squadre favorite del girone B. E' triste la cronaca della gara giocata domenica, anche se i primi due periodi sono stati giocati a viso aperto guidando anche la partita e andando negli spogliatoi in vantaggio, grazie ad un “magic moment” di Gergati capace di realizzare 11 punti quasi consecutivi, a coronare una prova di squadra fino a quel momento gagliarda da parte di tutta la squadra.

L'inizio è come al solito all'insegna dell'ormai abituale mancata tutela da parte degli arbitri di Allegretti, che viene letteralmente menato senza pietà.... e senza fischi!

Maruca e Ballabio però fanno le veci dell'esperto lungo varesino e si fanno trovare pronti, anche se è il rientrante Simone Gatti ad aprire le danze con una bomba frontale. Si allunga sul +6 al 6' (10-16) , ma si subisce il rientro veemente dei padroni di casa che chiudono il primo periodo in vantaggio di un punto grazie alla bomba di Filippini(22-21). In apertura di 2° quarto, Vigevano tenta l'allungo portandosi sul +7 (28-21) al 12' con un canestro di Dell'Agnello. Si scivola fino al 35-26 a metà periodo, con i padroni di casa che mettono una bomba con l'ex Passerini. Due liberi di Gatto sbloccano l'empasse varesina; Allegretti mette due canestri consecutivi ben attivato da Gergati, che poi realizza tre bombe consecutive e riporta i suoi avanti nel punteggio.

Al suono della sirena, la Robur è perfettamente in partita e le squadre vanno negli spogliatoi per la pausa lunga sul 42-43.

Purtroppo la Elachem ritorna in campo, ma la Robur no e dal 42-43 di inizio terzo periodo, si arriva al 30' sul 66-48 che ci dice che in campo è tornata effettivamente solo Vigevano. Come al solito ad Allegretti non è stato concesso nulla, se non di essere preso di mira dalla difesa fin troppo “agonistica” degli avversari; tutto il resto della squadra è però rimasta a guardare lo show avversario che con uno scatenato Dell'Agnello ha trascinato i suoi, ben supportato da Verri e Passerini.

Il vantaggio continua a dilatarsi e la Coelsanus incapace di reagire, alza bandiera bianca molto prima della sirena finale, mostrando la parte più brutta di se proprio quando aveva dato l'impressione di potersela giocare fino alla fine.

Sabato prossimo ci aspetta l'ennesimo “scontrosalvezza”, contro la squadra di Crema che giungerà al Campus affamata di punti: servirà molto più carattere di quello mostrato in trasferta per portare a casa i due punti.

 

Elachem Vigevano: Giacomo Dell'agnello 28 (11/12, 0/2), Federico Passerini 17 (1/1, 5/8), Patrizio Verri 15 (3/6, 2/4), Giacomo Filippini 11 (5/8, 0/4), Filippo Rossi 9 (4/5, 0/0), Kevin Brigato 5 (1/2, 0/3), Andrea Mazzucchelli 4 (1/3, 0/1), Matteo Beretta 2 (1/2, 0/1), Ottavio Martinoli 2 (1/1, 0/0), Raffaele Rosa 0 (0/0, 0/0)Tiri liberi: 16 / 23 - Rimbalzi: 40 12 + 28 (Giacomo Filippini 12) - Assist: 32 (Patrizio Verri, Kevin Brigato 6)

Coelsanus Robur et Fides Varese: Riccardo Ballabio 14 (3/6, 2/3), Marco Allegretti 13 (5/10, 0/3), Lorenzo Gergati 11 (1/9, 3/4), Simone Gatti 6 (1/4, 1/3), Christian Gatto 5 (0/0, 1/1), Matteo Maruca 5 (1/1, 1/3), Jacopo Iaquinta 3 (0/2, 1/2), Riccardo Caruso 2 (0/2, 0/1), Andrea Calzavara 0 (0/2, 0/0), Davide Rosignoli 0 (0/2, 0/0), Giorgio Trentini 0 (0/0, 0/0)Tiri liberi: 10 / 14 - Rimbalzi: 23 6 + 17 (Marco Alleg