banner

updated 3:59 PM CET, Feb 19, 2018
Andrea B.

Andrea B.

Serie B: La Coelsanus ritrova il sorriso, vittoria nel derby contro Oleggio

Coelsanus Varese – Mamy Oleggio 77-66 (18-14, 32-40, 50-51)


Varese: Croci (0/1, 0/1), Rossi 4 (1/4, 0/1), Calzavara A. ne, Santambrogio 5 (1/3, 1/4), Bloise 33 (1/10, 8/10), Mercante 10 (2/5, 1/4), Rosignoli 8 (2/4, 0/1), Trentini ne, Caruso 5 (1/2, 1/1), Assui 4 (2/2), Moretti 8 (1/2, 1/3), Cadario ne. All. Vescovi.


Oleggio: Hidalgo S. 17 (5/7, 2/4), Barcarolo 3 (1/1), Lo Biondo (0/1 da 3), Gallazzi 16 (2/7, 4/8), Marotto 2 (1/1), Calzavara M. 3 (0/3, 1/2), Hidalgo P. 16 (3/8, 3/6), Colombo 2 (1/3, 0/1), Canavesi 7 (1/7, 1/2), Corti ne, Marusic ne. All. Passera.

Derby contro Oleggio per la Coelsanus condito dalla presenza di rumorosi tifosi ospiti. Robur orfana di Bianconi per un problema alla caviglia, Marusic in panchina ma non utilizzabile per Oleggio. E’ stata una gara in cui la Coelsanus ha messo voglia e grintà per quasi tutti i 40′ eccettuato un passaggio a vuoto nel secondo quarto sfruttando la super serata di Bloise (spuntato da due, ma terrificante dall’arco con 8/10), ma avendo buone cose un pò da tutti gli effettivi. Vittoria che deve dare morale in casa gialloblu contro una Oleggio andata troppo a strappi per poter cullare il sogno di vincere in trasferta.

Cronaca
Primo canestro del match per gli ospiti con Hidalgo S. che colpisce dall’angolo dopo una buona circolazione di palla: 0-3 al 1′. Si segna solo dai 6,75: prima Bloise a rimorchio, poi Calzavara piedi a terra, nuovamente Bloise cui replica Canavesi per il 6-9 del 3′. Coelsanus che sorpassa Oleggio attaccando meglio l’area con le iniziative di Rosignoli e Rossi: 9-13 al 5′. Minuti centrali con parecchi errori da ambo le parti, ci pensa Mercante a finalizzare dall’angolo con la tripla del 16-11 all’8′ per smuovere il tabellino.

Bloise riparte come nel primo quarto, Oleggio accusa un passaggio a vuoto e la Coelsanus ne approfitta per scappare con Assui da sotto: 16-23 al 12′. Oleggio incappa nel terzo fallo di Calzavara, Moretti con spazio trova la tripla del +8: 28-20 al 14′. Robur che si sfalda in difesa sul più bello con Oleggio che costruisce un parziale di 0-6 con Hidalgo S. a menare le danze spesso in transizione o contropiede: 28-26 al 16′. Arriva anche il -1 per Oleggio che sfrutta i maggiori spazi concessi dalla difesa di casa con poi Canavesi che sfrutta il mismatch con Santambrogio per sorpassare sul 30-31 del 18′. Parziale di 2-14 esterno con la Coelsanus in rottura prolungata: Hidalgo S. serve Gallazzi in angolo per la tripla del 30-34 del 19′. Finale di quarto in cui Oleggio assume le vesti del killer scappando sul 32-40 con bomba di Gallazzi e sfruttando tutti gli errori commessi dai gialloblu.

Inizia col piglio giusto la ripresa la Coelsanus tra voglia di attaccare il pitturato e Bloise a colpire da fuori: 36-40 al 22′. Parziale lungo – e lento – dei gialloblu che trovano il -1 con bomba dall’angolo di Caruso: 39-40 al 24′.Momento di gas per i padroni di casa che eseguono le giuste letture in attacco e con Mercante trovano canestro e fallo per il 45-40 del 25′. Oleggio si sblocca, ma non riesce a cogliere l’attimo per tornare avanti: 46-44 al 27′ con un libero di Moretti. Sorpasso che giunge, anche in questo periodo, sul finire del medesimo con Hidalgo P. che colpisce dai 6,75 con poco meno di 30″ da giocare: 48-51.

Ultima frazione, la Coelsanus che costruisce un 5-0 firmato Moretti e Santambrogio con quest’ultimo a mettere la tripla del 55-51 al 32′. Gallazzi segna da lontanissimo, ma Bloise sul blocco prima, poi Rosignoli con il rimbalzo d’attacco e successiva azione da tre punti rilanciano la fuga interna: 61-54 al 34′. Bloise infiamma il Campus con una bomba in contropiede con poco senno, ma molta carne: 64-54. Gara che diventa letteralmente una tonnara dove è vietato entrare in area vista l’assenza di fischi a tutelare gli attaccanti: 65-56 al 36′. Oleggio la riapre nel giro di 1′: tripla di Hidalgo S. prima e poi contropiede dello stesso Hidalgo per il 65-61 del 37′. Moretti serve un tracciante per Mercante che lo addomestica e realizza il 67-61 a -2’30″. Oleggio spreca il rimbalzo d’attacco, il decisivo e concreto Moretti di stasera realizza entrambi i liberi: 69-61 al 38′. La Robur amministra saggiamente il finale e torna a sorridere dopo cinque stop consecutivi.

(da varesesport.com - Matteo Gallo)

Serie B: E' ora di rialzare la testa, sabato derby al campus contro Oleggio

Arriva il derby casalingo con una Oleggio sospesa a metà tra sogno playoff e i poco amabili playout per una Coelsanus purtroppo in crisi di risultati come evidenzia la striscia negativa aperta di cinque sconfitte consecutive. L’ultimo successo dei gialloblu risale al 14 gennaio quando la Robur vinse l’unica gara in trasferta della sua stagione sul campo del fanalino di coda Livorno. Per tornare all’ultimo successo casalingo bisogna tornare indietro di due mesi: era il 16 dicembre quando la Coelsanus sconfisse sul suo campo Pavia per 66 a 61. Se non dovessero bastare questi semplici numeri a evidenziare le attuali difficoltà della truppa di coach Vescovi, possiamo, ahinoi, aggiungere anche l‘infortunio occorso a Corrado Bianconi. Una brutta distorsione a una caviglia per l’ala forte di Domodossola che lo ha tenuto fuori dai giochi già domenica scorsa e che, con ogni probabilità, terrà Bianconi lontano dai parquet non solo domani, ma anche sabato prossimo a Cecina.

OLEGGIO - Gli squali vivono anche loro un momento delicato della stagione con un ruolino di marcia di una vittoria nelle ultime cinque gare colta proprio nell’ultimo turno contro Montecatini per 71-70 con 10 punti del neo arrivato Canavesi. La formazione allenata da coach Franco Passera è infarcita di giocatori arci noti alle nostre latitudini – per non parlare, appunto, dell’allenatore – dal già citato Canavesi, alla seconda gara dopo aver chiuso il rapporto con Brindisi in serie A, a Marusic, 11,1 punti di media col 36% da 3,  ai giovani Calzavara, Lo Biondo e De Vita: elementi di rotazione per la formazione piemontese. Occhio ai perni Shaquille Hidalgo e l’ala Gallazzi su cui servirà montare un’attenta guardia per limitarne le potenzialità e la capacità di far male alla difesa gialloblu. La ricetta per invertire il trend? Dando per assodato che la difesa dovrà essere pungente anche per via dell’assenza di Bianconi, ma sarà proprio in attacco dove si decideranno le sorti della Coelsanus. Serviranno responsabilità condivise e un passo in avanti da parte di tutti nella metà campo offensiva per sopperire all’assenza di Bianconi, ma anche per scollinare quota 60 punti: sotto tale cifra è quasi impossibile vincere una qualunque gara.

(da varesesport.com - Matteo Gallo)

U14 provinciale: Il Campus vince in trasferta contro Valceresio

Valceresio - Campus Varese 58-73 (18-20, 11-17, 16-17, 13-19)

Valceresio: Stoica 6 ,Lavini 6, Pozzato, Malnati 2 ,Lorenzini 5 ,Lanzi 10 ,Angella 1 ,Sorace ,Picheca 14 ,Talamona 2 ,Cighetti 8 . All. Fanchini

Campus: Fusiello 8,Felisari 17 , Casazza 4 ,D’Uva 14 ,Pagani, Ghezzi 8 ,Paragone 4 ,Dehiwalage 16 ,Zanzi 2. All. Pagani

Vince in trasferta il Campus sul campo di Induno Olona contro la formazione della Valceresio.
Le due squadre si ritrovano nuovamente nella seconda fase , dopo essersi scontrate nel girone iniziale; in quell’occasione era stata la formazione di casa a guadagnarsi la vittoria sorpassando gli ospiti grazie ad una difesa aggressiva a tutto campo che aveva messo in difficoltà gli avversari.
In questa occasione, invece,la formazione varesina facendo tesoro di quella partita, ha lavorato con più pazienza contro la difesa press,riuscendo a superare i continui raddoppi ed arrivando a realizzare facili canestri in contropiede.
Prossima partita Martedì 20 Febbraio ore 19 al Campus contro Varese Young Eagles e Venerdi 23 a Tradate alle ore 18.15.

Serie D: Il Campus lotta a Fagnano ma cede nel finale

VIRTUS FAGNANO - CAMPUS 101-90 (16-28; 26-27; 25-17; 34-18)

Fagnano: Castelli ne, Tacchini 28, Bigoni 20, Steccanella, Perico ne, Ferioli 14, Mapelli 22, Bardelli ne, Diakhate 15, Palladini ne, Bertani 2, Agostinelli ne. All. Coppo

Campus: Baggio 2 (1/3), Crespi 2 (1/4; 0/3), Armocida (0/2; 0/3), Dini 8 (3/6; 0/6), Paloschi 10 (2/3; 2/3), Vanini (0/1), Mottini 37 (5/9; 8/12), Cadario 27 (0/3; 7/11), Messina (0/1), Modesti 4 (2/5; 0/1). All. Natola

Partita dai due volti quella disputata dal Campus nella trasferta di venerdì sul campo della seconda forza Virtus Olona Fagnano. I ragazzi di coach Natola entrano, infatti, in campo senza alcuno spirito reverenziale e, nei primi 10 minuti, dettano i ritmi del match grazie all’ottima difesa ed alla verve offensiva della coppia Mottini-Cadario. Il copione non cambia nemmeno nella seconda frazione, quando Fagnano prova a ricucire sugli ospiti ma viene costantemente respinta dalla retroguardia varesina, che è fonte di ulteriore ispirazione per un già indiavolato attacco, che sigla altri 27 punti e consente a Varese di andare al riposo lungo avanti di 13 lunghezze. Al rientro dagli spogliatoi è, però, Fagnano a farla da padrone, con i dardi di Mapelli e Tacchini che rimettono prepotentemente in partita i padroni di casa. Il Campus chiude, però, il terzo periodo ancora in vantaggio e prova ad arginare la fisicità della Virtus Olona fino a 3 minuti dal termine, quando un discutibilissimo quinto fallo sanzionato ad Andrea Mottini toglie una fondamentale bocca da fuoco a giovani gialloblu, che sono costretti alla resa dopo una partita condotta per oltre 35 minuti. Resta, per questo, l’amaro in bocca per i due punti lasciati sul campo di via De Amicis ma la prestazione fornita fa comunque ben sperare per il proseguo di un campionato la cui schiacciatissima classifica lascia pochissimo margine di errore.

 

Subscribe to this RSS feed