banner

updated 11:08 AM CEST, May 23, 2019

LA COELSANUS VINCE IL "DERBY"

 Coelsanus Robur et Fides Varese - LTC S. Giorgio su Legnano 68-67 (20-18, 17-17, 18-15, 13-17)

 La Coelsanus fa suo il derby contro la LTC Sangiorgese dopo una gara combattutissima, giocata a ritmi molto alti a tratti anche spettacolare. La partita era molto sentita, gli infortuni e le malattie avevano caratterizzato tutta la settimana e anche di più; l'infortunio di Ferrarese poneva molti dubbi sulla capacità di tenuta del gruppo, insomma si temeva questa gara come se fosse uno spartiacque per la stagione e la risposta è stata più che positiva, anche se la vittoria è stata risicata.

Un punto fa una gran differenza a volte e l'entusiasmo dei ragazzi dopo la sirena finale, ne è testimonianza. Inizio favorevole agli ospiti che macinano punti in contropiede grazie ad una difesa molto aggressiva sulle linee di passaggio, che frutta un primo allungo importante a metà primo quarto portando la LTC sul 8-16 al 5'. La reazione non tarda a venire e nel giro di tre minuti Varese opera il sorpasso con un controbreak di 11-2. Nel secondo periodo, continua il forcing Roburino, che allunga ulteriormente fino al 29-21 del 14' grazie al controllo dei rimbalzi e alle ottime prove di Planezio e Maruca. La Sangio non molla e la sua reazione porta al sorpasso del 18' concretizzato dal giovane Roveda. Gli ultimi 5” di gioco, vedono protagonisti Caruso e Calzavara che con due recuperi e relativi falli subiti, propiziano dalla lunetta il 37-35 che manda le squadre negli spogliatoi. Nella seconda metà di partita, si inizia con la Coelsanus che mantiene un vantaggio minimo per tutto il periodo e con la Sangiorgese nel ruolo di inseguitrice, sempre vicina nel punteggio ma mai in grado di produrre il sorpasso, che invece arriva al 32' con una bomba di Parlato a cui risponde immediatamente Planezio; momento propizio alla LTC che infila quattro missili da lunga distanza consecutivi nel giro di due minuti con 4 giocatori differenti, che fanno barcollare il team di Cecco Vescovi. Siamo al 5' quando Maruca mette il canestro del pareggio, dimostrando come oggi la Robur non sia quella di Cecina, ma una squadra vera che vuole affrontare le difficoltà e vincerle. Un importante rimbalzo difensivo di Ivanaj, consente a Planezio di mettere dentro la palla del +2(65-63) al 39'. Due falli in attacco consecutivi fischiati a Caruso e Mercante, lasciano ancora accese le speranze di vittoria agli ospiti che infatti pareggiano con due tiri liberi di Di Ianni. Mancano ormai solo una quindicina di secondi al termine, il possesso è della Coelsanus che circola la palla sul perimetro arrivando al tiro da tre con Passerini che, dopo una gara anonima, infila la bomba a sei secondi dal termine! Timeout Sangio e subito fallo di Planezio su Bocconcelli che infila entrambi i liberi. Timeout Varese, rimessa in attacco con 4” sul cronometro: palla persa! Rimessa quindi per gli ospiti che in 4” devono farsi tutto il campo per il tiro della vittoria: la corsa di Bocconcelli si spegne sul ferro e per la Coelsanus è vittoria, sofferta ma meritata.  

Coelsanus Robur et Fides Varese - LTC S. Giorgio su Legnano 68-67 (20-18, 17-17, 18-15, 13-17)

Coelsanus Robur et Fides Varese: Marco Planezio 20 (5/10, 2/4), Matteo Maruca 16 (5/8, 1/6), Riccardo Caruso 11 (3/5, 1/4), Federico Passerini 7 (2/2, 1/4), Jacopo Mercante 5 (2/4, 0/0), Nicola Ivanaj 4 (1/3, 0/1), Davide Rosignoli 3 (1/2, 0/0), Sophony Assui 1 (0/0, 0/0), Andrea Calzavara 1 (0/0, 0/0), Andrea Mottini 0 (0/0, 0/0), Giovanni Dal ben 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 15 / 25 - Rimbalzi: 41 7 + 34 (Marco Planezio 11) - Assist: 10 (Marco Planezio 4)

LTC S. Giorgio su Legnano: Matteo Fioravanti 18 (2/4, 4/5), Alfonso Di ianni 11 (3/5, 1/5), Stefano Colombo 9 (4/7, 0/0), Pietro Bocconcelli 8 (1/3, 1/2), Eugenio Rota 7 (2/5, 0/0), Salvatore Parlato 6 (0/3, 2/5), Edoardo Roveda 6 (1/6, 1/2), Francesco Toso 2 (1/2, 0/0), Marcello Cozzoli 0 (0/1, 0/1), Simone Plebani 0 (0/0, 0/0), Leonardo Frison 0 (0/0, 0/0), Alessandro Milini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 19 - Rimbalzi: 25 2 + 23 (Alfonso Di ianni 9) - Assist: 12 (Eugenio Rota 5)